Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Lecco / AGILES - AGire Insieme per LEcco Sostenibile nel 21° secolo

AGILES - AGire Insieme per LEcco Sostenibile nel 21° secolo

Il progetto è articolato in differenti fasi funzionali e non temporali, poiché procederanno parallelamente: 1.Informazione e formazione; 2.Supporto organizzativo e tecnico al Forum ed ai gruppi tematici di discussione; 3.Studio di prefattibilità del "Progetto complessivo di realizzazione di piste ciclabili e pedonali e la creazione di percorsi di penetrazione verso la città". - 1 - - L'azione formativa permette alla cittadinanza di conseguire una percezione più consapevole dei problemi ambientali, delle loro cause e della loro soluzione, in modo che possa sentirsi ancor più partecipe coinvolta in prima persona nel processo di Agenda 21. L'informazione, a sua volta, permette di sensibilizzare la popolazione sulle iniziative in corso e sulle strategie ambientali suggerite dal Forum e adottate dall'Amministrazione Comunale. In questa fase si è inteso agire su differenti piani che vanno dal livello conoscitivo - Stato dell'Ambiente 2000 -, a quello informativo - Internet e giornale locale -, fino alla formazione dei più piccoli e degli adulti - seminari sullo Stato dell'Ambiente e progetto per la formazione al risparmio delle risorse -. - 2 - - Il compito del Forum è di mantenere vivo e di far crescere l'interesse intorno al processo di Agenda 21, attraverso il consenso, la condivisione e la diffusione dei risultati delle iniziative in atto. Questa è la funzione primaria del Forum che proseguirà nella sua azione per tutta la durata di AGILES ed anzi incrementerà i suoi compiti e le sue attività con l'introduzione di 4 specifici gruppi tematici: ·Famiglia e Ambiente; ·Anziani per la crescita della qualità urbana; ·Impresa - Comune; ·Recupero Area Pedemontana. Il loro compito sarà duplice; in primo luogo, coordinare tutte le iniziative previste dal presente progetto nei punti 1 e 3 e facilitarne la pubblicizzazione. In secondo luogo, i gruppi tematici dovranno fornire continuità al processo di A21L a Lecco, individuando e promovendo ulteriori e nuove azioni di miglioramento della qualità urbana. All'uopo sarà anzi predisposto un apposito fondo economico da incrementare con l'aiuto di sponsorizzazioni, per la realizzazione di alcune di queste iniziative. - 3 - - Come studio di prefattibilità si è scelto il progetto di recupero del lungolago, poiché unisce al carattere di concretezza richiesto dal Forum, il fatto di intervenire su tematiche ambientali di forte interesse per i cittadini di Lecco. Tale progetto ha l'ambizione di restituire ai cittadini la fruizione delle sponde del lago, attraverso la creazione di percorsi ciclabili e pedonali, resi più sicuri attraverso opere di moderazione del traffico. L'integrazione di questo recupero con quello di parte dei sentieri che dal lago conducono verso la città e con quello delle sponde dei torrenti permetterebbe, inoltre, il miglioramento della viabilità pedonale e ciclabile in città e la realizzazione di una rete continua di percorsi che dalla città conducono alle montagne circostanti. La rinaturalizzazione del lungolago interviene pertanto su diversi aspetti ambientali evidenziati come prioritari dal Forum: il recupero degli ambienti naturali e seminaturali, la maggiore fruibilità del verde urbano e infine il potenziamento delle infrastrutture viarie per la "mobilità sostenibile". Inoltre, il maggior richiamo turistico indotto dalla maggiore gradevolezza del lungolago e dei dintorni e dalla rivalutazione delle memorie letterarie, può portare anche ad un beneficio economico.
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L - 2000 -
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Mobilità, Territorio e Paesaggio, Strategie partecipate e integrate
18/11/01
18
€ 159.069
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente del 70% pari a 111.380,23 euro
Sergio Lanfranconi
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.