Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Lecce / MONITORAGGIO - SEE - MMS - South East Europe Mobility Management Scheme

MONITORAGGIO - SEE - MMS - South East Europe Mobility Management Scheme

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

Il  Progetto ha permesso di razionalizzare la mobilità attraverso una rete di Mobility Center, uno dei quali è stato attivato a Lecce, con l’obiettivo di mitigare l’impatto negativo del traffico sull’ambiente.

Spostarsi velocemente, in sicurezza e, possibilmente, usando i mezzi pubblici grazie al "Mobility Center" o “Centro di Mobilità”.  Diffondere "best practices" per promuovere modalità di trasporto alternative all'auto, infatti, è stato l'obiettivo del Progetto "South East European Mobility Management Scheme" (SEE MMS) promosso dalla Comunità Europea di cui il Comune di Lecce è stato partner.

Il Mobility Center in particolare fornisce  un nuovo servizio informativo per i cittadini leccesi, ma anche per i turisti e per chiunque deve muoversi in città, soprattutto mira a  sviluppare nei cittadini la coscienza dell'utilizzo della mobilità sostenibile, alternativa all'auto. Il nuovo servizio è fornito sia attraverso il classico sportello front office, che attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, grazie alla realizzazione di un sito web interattivo.

Il Mobility Center è il primo e positivo impatto per il turista e l'operatore economico e culturale in arrivo a Lecce. Invece, per tutti i cittadini è lo strumento per conoscere le criticità temporanee dovute a lavori o manifestazioni, ma anche tutti i servizi alternativi di mobilità, in particolare il trasporto pubblico e la bicicletta, indicando l'integrazione fra le diverse modalità di trasporto sulla base del motivo e della destinazione dello spostamento. Tra i servizi proposti spicca la possibilità di utilizzare una mappa interattiva personalizzata con le varie alternative di spostamento, evidenziando in particolare le misure di mobilità sostenibile nonché reperire le informazioni sulle tariffe e le caratteristiche dei servizi.

Obiettivi raggiunti
  • Riduzione dei fattori di pressione sull'atmosfera
  • Riduzione dell’inquinamento acustico o elettromagnetico o indoor


Risultati in campo economico
Obiettivi raggiunti

Risultati in campo sociale

Il Progetto fornisce servizi informativi sia per il turismo che per le esigenze della quotidianità dei cittadini; permette un’efficace integrazione tra le diverse modalità di trasporto e facilita gli spostamenti a livello regionale, nazionale e transnazionale.

Obiettivi raggiunti
  • Sensibilizzazione dell'opionione pubblica in tema di sviluppo sostenibile


Modalità di realizzazione


Creazione di partnership e collaborazioni

I partner del progetto SEE MMS del Sud Est Europa, hanno stabilito un accordo comune per una rete sul Mobility Management in Austria, Bulgaria, Grecia, Italia, Romania e Slovenia (paesi UE) e Bosnia Erzegovina, Croazia e Serbia (partner extracomunitari), riconoscendo la necessità di promuovere un servizio di informazione, sia per le esigenze del turismo e la vita di tutti i giorni sulla mobilità all'interno dei paesi SEE MMS dei partner del progetto.
La partecipazione e il coinvolgimento di tutti i partner per creare una rete servirà da modello in Europa. Tutti i paesi e le loro parti interessate, nell'ambito delle rispettive capacità e risorse, saranno la chiave per affrontare la sfida presentata da mobilità e sostenibilità.

Obiettivi raggiunti
  • Costruzione di strutture associative che garantiscano la continuità nel tempo delle azioni di sostenibilità

Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari

Nella realizzazione del Mobility Center sono stati  coinvolti Enti pubblici e privati, aziende del settore del servizio trasporto pubblico urbano ed extraurbano, nonché per  dati e informazioni ANAS, CCISS Viaggiare informati, ecc.

Attività realizzate
  • Diffusione di informative alla comunità locale mediante affissione di manifesti, distribuzione di brochure o organizzazione di convegni
  • Divulgazione delle attività attraverso siti internet
  • Consultazione della comunità locale e dei destinatari nella fase di progettazione degli interventi

Formazione delle unità operative

Il personale addetto alla gestione del Mobility Center ha partecipato alla attività formative previste da progetto e finalizzate all’apprendimento delle tecniche di gestione del Centro stesso.

Attività realizzate
  • Formazione del personale coinvolto mediante corsi


Criticità


Criticità affrontate

Non sono state riscontrate criticità di particolare rilevanza.

Tipologia criticità


Trasferimento dell'esperienza


Elementi innovativi e attività per il trasferimento dell'esperienza

La pianificazione e il coordinamento in materia di piani di gestione della mobilità e la realizzazione del Centro di Mobilità come best practices.

Strumenti per il trasferimento dell'esperienza
  • Produzione di documenti e rapporti sull'attività svolta
  • Disponibilità a rispondere telefonicamente o via e-mail a quesiti specifici
  • Breve collaborazione con altri soggetti che intendano implementare esperienze simili
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.