Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di La Spezia / A21SPEAK - Sistema Permanente Interattivo di Informazione e Comunicazione Ambientale SPIICA

A21SPEAK - Sistema Permanente Interattivo di Informazione e Comunicazione Ambientale SPIICA

Il progetto si propone di dotare il percorso di Agenda 21 Locale di azioni e strumenti a sostegno dell'informazione e partecipazione del pubblico, sia per promuovere il percorso stesso, sia per instaurare nuove forme di collaborazione tra amministrazione e cittadinanza nella pianificazione, programmazione e gestione ambientale, in un'ottica di sostenibilità. Dal progetto ci si attende una maggiore partecipazione dei cittadini al percorso di A21L e l'instaurarsi di strumenti e pratiche permanenti per l'informazione e la comunicazione ambientale nel Comune di La Spezia. Per raggiungere tali risultati il progetto individua tre azioni prioritarie: una, rivolta all'intera cittadinanza - "M'informo, discuto, partecipo" - dove si individuano prioritariamente tematiche ambientali sulle quali, passando per una fase di informazione, operare un confronto con l'Amministrazione che porti all'adozione di azioni condivise; una, che agisce tramite "Laboratori di quartiere" che coinvolgono gli abitanti dapprima nell'analisi del proprio quartiere sotto il profilo della sostenibilità, quindi, anche tramite forme di progettazione partecipata, in azioni dirette al miglioramento ambientale; una, specificamente rivolta alle scuole - "Educazione allo sviluppo sostenibile" - attraverso tre sottoprogetti: "Agenda 21 in classe" - gli studenti effettuano un percorso di A21L su scala ambientale scolastica e famigliare -, "Scola ecologica e rifiuti" - analisi della sostenibilità delle scuole sotto il profilo dei rifiuto ed incentivazione della raccolta differenziata -, "Benzene in rete" - gli studenti delle scuole medie superiori sono coinvolti in una innovativa attività di rilievo, analisi ed elaborazione dei dati sull'inquinamento da traffico - .Insieme alle Azioni il progetto individua tre strumenti principali per il raggiungimento degli obiettivi: 1 - la formazione di "Facilitatori" intesi come mediatori di linguaggi in tutti i contesti di comunicazione che si incontrano all'interno di varie fasi delle Azioni - informazione, ascolto, confronto, divulgazione -; 2 -"L'Informazione in piazza" per garantire l'accesso a tutte le informazioni che scaturiscono dal processo di A21L - anche tramite strategie di "informazione portata" - sia in forma telematica che non; 3 - lo "Sportello Ambientale" con il compito principale di fornire informazioni aggiornate sullo stato dell'ambiente, rielaborate in forma comprensibile ed utile ai cittadini, in primo luogo per l'adozione di comportamenti più sostenibili e di salvaguardia della propria salute. TEMPI - I diversi Strumenti e Azioni, pur strettamente interconnessi tra loro e con il generale percorso di A21L, hanno ognuno un proprio sviluppo temporale. La scansione delle fasi comuni è: Identificazione, all'interno del Gruppo di Lavoro di A21L "Informazione e comunicazione", delle unità operative responsabili dei vari sottoprogetti, composte dai vari soggetti che vi collaborano, con individuazione dei coordinatori di progetto; Organizzazione e strutturazione del sistema informativo; Individuazione e formazione dei facilitatori; Avvio delle iniziative di promozione delle attività del progetto; Avvio dei vari sottoprogetti; Predisposizione all'interno del sistema informativo di un sistema per il monitoraggio in itinere del progetto; Verifiche mensili del progetto all'interno del GdL di A21L e coordinamento dei vari sottoprogetti tra loro e con il percorso di A21L; Inserimento delle proposte scaturite nei vari sottoprogetti all'interno del Piano d'Azione Locale; Monitoraggio finale del progetto e diffusione dei risultati, organizzati anche per il trasferimento del Know-How.Il progetto ha una durata complessiva di 18 mesi. AGGIORNAMENTI DEL PROGETTO SUL SITO www.speziambiente.it
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L - 2000 -. Sono stati realizzati due percorsi relativi al sottoprogetto "M'informo, discuto, partecipo" - "Animali domestici in città" e "Ciclomobilità" -. Sono state portate a termine due azioni attinenti ai "Laboratori di quartiere". Sono stati attivati i percorsi didattici su "Agenda 21 in classe", "Scuola ecologica e rifiuti" e "Benzene in rete".
Ambiente Italia,ARPAL,ASL,Associaz.volontariato,Aziende Private,Circoscrizioni,CREALiguria,WWF
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Strategie partecipate e integrate
02/11/01
18
€ 214.139
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente del 69% pari a 147.706,67 euro
Fabio Giacomazzi
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.