Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Ferrara / Il Polo sulla comunicazione sostenibile. Industria & ambiente alla portata dei cittadini

Il Polo sulla comunicazione sostenibile. Industria & ambiente alla portata dei cittadini

Il progetto ha lo scopo di avvicinare la cittadinanza al contesto produttivo che insiste nelle aree urbane. Il Polo Chimico e Industriale di Ferrara infatti, sorge a ridosso del centro cittadino. \r Nello specifico il progetto intende informare la cittadinanza sugli aspetti ambientali che possono essere generati dal Polo industriale, ma anche quali sono le politiche e le buone pratiche che vengono adottate dalle imprese e dalla pubblica amministrazione. Tutto ciò per accrescere la consapevolezza della comunità su quello che succede intorno a loro e soddisfare la domanda di informazioni su cui enti territoriali e imprese sono chiamati sempre più a rispondere. A tal fine, strumenti e azioni che verranno messe in campo con il progetto sono incentrati da una parte a conoscere quali sono le reali esigenze di informazione della cittadinanza e dall'altra a rispondere a tale bisogno in maniera mirata e integrando gli strumenti di comunicazione già esistenti e di diffusione a larga scala. \r Nello specifico le azioni che si metteranno in atto sono: \r Azione 1 - Indagine rivolta alla cittadinanza; \r Azione 2 - Visite guidate nella realtà industriale di Ferrara \r Azione 3 - seminari tematici \r Azione 4 - Integrazione dei canali di comunicazione \r Azione 5 - Pagine web \r Azione 6 -Monitoraggio e verifica del progetto. \r Il successo del progetto dipende quindi molto dal grado di coinvolgimento della cittadinanza. Le modalità di indagine rivolta alla cittadinanza e i canali di comunicazione utilizzati sono individuati in modo da garantire il più ampio coinvolgimento di studenti e cittadinanza. Seminari tematici presso le circoscrizioni e visite all'interno del Polo Chimico ottengono l'attenzione dei cittadini maggiormente interessati, mentre le pagine web e le newsletter raggiungono una popolazione più numerosa. Altro aspetto fondamentale del progetto è la sua capacità di aggregare i diversi soggetti, creando le sinergie necessarie per favorire la coesistenza delle esigenze di sviluppo economico e di tutela dell'ambiente sul territorio. Il progetto infatti prevede un coinvolgimento attivo di diversi soggetti istituzionali - CEA, Servizi Ambiente e Comunicazione delle pubbliche amministrazioni -, economici - Aziende e associazioni industriali - e sociali - scuole, Comitati cittadini, associazioni dei lavoratori -.\r \r Attività svolte:\r INDAGINE RIVOLTA ALLA CITTADINANZA\r Fra maggio e giugno 2010 è stata svolta un'indagine sulla percezione della cittadinanza sulle aree industriali che ha coinvolto oltre mille intervistati, distribuiti su l'intero territorio comunale. I risultati hanno aiutato a definire una serie di azione comunicative per soddisfare la richiesta di informazioni dei cittadini. \r VISITE GUIDATE\r E' stata strutturata un'offerta didattica sulle attività del Polo industriale di Ferrara e diffusa a tutte le scuole di ogni ordine e grado. Le scuole della provincia di Ferrara hanno risposto numerose e a iscrizioni oramai chiuse sono pervenute oltre venti richieste per un totale di quasi 930 studenti, provenienti da tutta la provincia. I tecnici del Polo di Ferrara accompagneranno le scolaresche in un percorso di conoscenza che si articola in lezioni in classe e visite agli impianti presso il Polo.\r Hanno aderito: 5 Istituti d'istruzione secondaria II grado - due licei e tre istituti tecnici -; 5 istituti di istruzione secondari di I grado, due della città di Ferrara, tre provenienti dalla provincia; 9 scuole elementari con classi generalmente di IV e V, la maggior parte provenienti da zone periferiche della città per un totale di 46 classi.\r L'attività parte il 18 febbraio e terminerà a fine maggio con un impegno settimanale.\r SEMINARI TEMATICI\r Per coinvolgere i cittadini, un target più ampio rispetto agli studenti, sono stati programmati tre seminari tematici:\r - 1° seminario "La sicurezza nel Polo industriale: un valore per i lavoratori e per i cittadini" il 10 marzo 2011, presso biblioteca Bassani;\r - 2° seminario "Il motore dell'innovazione: formazione, ricerca, sviluppo" il 14 aprile 2011 presso il Polo Industriale;\r - 3° seminario "Applicazione quotidiana dei prodotti del Polo Industriale" il 17 maggio presso il Liceo Ariosto.\r MATERIALE INFORMATIVO\r A supporto delle visite presso il Polo è stata realizzata una brochure che illustra le attività delle aziende insediate all'interno del Polo. La brochure semplice nel linguaggio descrive i processi produttivi che ivi risiedono e l'impegno per l'ambiente delle aziende.\r Sarà inoltre sviluppata una pubblicazione al termine di questa fase progettuale che raccoglierà i risultati delle attività
None
CSDA "A.Carpeggiani"della Provincia di Ferrara, U.O. Decentramento e Relazioni con i cittadini - Circoscrizioni e Ufficio Relazioni con il Pubblico -, IFM S.C.arl, ECEF - Emas per la Chimica e l'Energia a Ferrara -, Unindustria Ferrara, Organizzazioni sindacali:FILCEM-CIGL, UILCEM,FEMCA CISL, ARPA Emilia-Romagna - Sezione Provinciale di Ferrara
Area industriale
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Distretto industriale
Strategie partecipate e integrate
12/01/04
18
€ 28.000
0
Co finanziato da Regione Emilia Romagna - Bando INFEA CEA 2009 -, Comune di Ferrara, Provincia di Ferrara.
Elisabetta Martinelli
http://servizi.comune.fe.it/index.phtml?id=4387
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.