Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Faenza / Parco degli Orti Storici alle Bocche dei Canali - Faenza

Parco degli Orti Storici alle Bocche dei Canali - Faenza

Gli spazi liberi sono al centro di un processo di “rinaturalizzazione” che ha interessato il Comune di Faenza e che rappresenta un  esempio virtuoso di  rigenerazione  urbana e creazione di aree destinate a verde.

La parte degli Orti storici ancora libera da edificazioni è stata posta sotto tutela dal Piano Strutturale Comunale ed i volumi edificabili, con quella che è stata definita una "demolizione concettuale", sono stati trasferiti in altre zone della città attraverso un utilizzo innovativo dello strumento della perequazione. L'area è stata progressivamente trasformata in un Parco degli Orti con finalità di socializzazione, di svago e di valorizzazione della memoria e del paesaggio che fino a metà del novecento caratterizzava la zona sud della città di Faenza.

Il cambio di strategia urbanistica, che ha evitato la cementificazione, permettendo la conservazione di questo ambiente rurale storico, è stato possibile anche grazie ad un  percorso partecipato di educazione alla cittadinanza e di cultura del paesaggio, che è   riuscito a promuovere “dal basso” il Parco degli Orti e a indurre il Comune a cambiare l'uso dell'area da residenziale a parco.

L’Area, anticamente parte del grande sistema degli orti periurbani che alimentavano la città di frutta e verdure, è uno dei pochi appezzamenti salvati dall’urbanizzazione degli ultimi decenni e conserva la memoria dell’antico utilizzo con il mantenimento di antichi filari di frutteti.

Progetto premiato alla 14a  Edizione (2017) di Urbanpromo

Italia Nostra di Faenza, WWF di Faenza, Legambiente
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Agricoltura, Strategie partecipate e integrate, Territorio e Paesaggio
Fondi propri
Ennio Nonni
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.