Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Enna / GAIA - Giochiamo un ruolo attivo

GAIA - Giochiamo un ruolo attivo

Il Comune di Enna, capoluogo dell'omonima provincia, si trova al centro della Regione Sicilia su un rilievo collinare nella zona dei Monti Erei. Tale posizione geografica ha fatto sì che la città sia stata strutturata in due principali aree: Enna alta, ubicata a monte, caratterizzata dall'abitato antico che costituisce il nucleo storico, e Enna bassa, di più recente edificazione, costituita da abitazioni di edilizia popolare, realizzate inizialmente per minatori dello zolfo, e attualmente in continuo accrescimento in relazione alle previsioni del piano regolatore secondo il quale la popolazione dovrebbe aumentare nei prossimi anni di 2.000 abitanti rispetto a quelli attualmente presenti - 8.000 abitanti -. Il notevole ridimensionamento dell'attività zolfiera e il mancato decollo dell'industria del sale potassico, attività fulcro dell'economia di Enna, hanno portato ad una profonda crisi sia economica che politica che culturale alla quale non hanno potuto sopperire le attività artigiane e quelle terziarie. Poco ha potuto fare fino ad oggi anche il settore turistico che, sebbene conti un flusso di presenze pari a circa 80.000 visite annue, non è attualmente ben strutturato e valorizzato. Al fine di superare la situazione di crisi, il Comune di Enna ha individuato una strategia globale, basata su un meccanismo di concertazone permanente, volta a salvaguardare e valorizzare il proprio patrimonio naturale ed artistico. Un primo passo in questa direzione è stato mosso dal Comune di Enna sostenendo la "Città dei bambini", sviluppato tra il 2000 e il 2002, ha mirato a stimolare la partecipazione civile e progettuale dei bambini ennesi puntando a renderli parte attiva della società per un miglioramento della qualità della vita della città. Sulla base di queste emergenze, il Comune di Enna ha dunque deciso di muoversi lungo un percorso di Ageda 21 locale che possa portare ad individuare le emergenze sulle quali basare il proprio Piano d'Azione Locale che porti ad una riqualificazione dell'abitato, delle strutture e servizi offerti alla popolazione tramite il coinvolgimento diretto degli abitanti e di tutti coloro che interagiscono su diversi livelli con il territorio ennese finalizzata ad alcuni obiettivi prioritari: Perseguire una riqualificazione socio-ambientale, economica e urbanistica della città; Valorizzare e promuovere un turismo sostenibile come nuova fonte di sviluppo economico del territorio; Rendere la città più vivibile e a misura dei bambini portandoli ad essere protagonisti essi stessi del percorso di cambiamento e sviluppando tra di essi un senso civico e di appartenenza alla comunità cittadina. Il processo si svilupperà in dettaglio secondo 12 step: 1a - Impostazione del gruppo Agenda 21 locale interno all'ente; 1b - Stesura del piano di comunicazione; 1c - Attivazione del piano di comunicazione; 1d - Strutturazione del Sistema di Gestione Ambientale del Comune di Enna; 2a - Strutturazione dei Forum; 2b - Forum di attivazione del processo di Agenda 21 locale; 2c - Forum operativi; 2d - Forum conclusivo; 3a - Analisi ambientale interna all'ente; 3b1 - Relazione sullo Stato dell'Ambiente versione senior; 3b2 - RSA versione junior; 3c - Osservatori tematici.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
None
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
01/10/04
18
€ 143.486
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 ? 99.758,97
Giuseppe Novara
None
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.