Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Cremona / Gestione integrata del ciclo dei rifiuti e sistema energetico

Gestione integrata del ciclo dei rifiuti e sistema energetico

La città di Cremona, tramite il braccio operativo di AEM, ha voluto affrontare in modo integrato e razionale le problematiche della fornitura dei servizi pubblici energetici e di igiene ambientale, in modo da garantire uno sviluppo sostenibile in termini di risparmio e recupero energetico, contenimento dell’inquinamento, recupero di materiali residui. L’Azienda Energetica Municipale gestisce la produzione e la distribuzione dell’energia elettrica e del calore nella città di Cremona; dal 1992 il Comune ha affidato ad AEM anche i servizi dell’igiene urbana e della depurazione. Alla fine degli anni ’80 il Comune ha mosso i primi passi verso un sistema integrato di raccolta differenziata e di smaltimento di RSU. AEM ha avviato nel 1998 un’innovativa gestione unitaria ed integrata dei servizi e degli impianti del settore energetico-ambientale: in effetti il ciclo rifiuti e la produzione energetica hanno trovato un anello di congiunzione nella realizzazione di un termoutilizzatore di RSU della potenzialità di circa 180 t/d - raddoppiabili con la seconda linea in fase di costruzione -. Il sistema di gestione energetico-ambientale risponde in pieno ai principi di sviluppo urbano sostenibile e può certamente porsi a modello per altre realtà italiane.
L’iniziativa di gestione integrata del ciclo rifiuti e del sistema energetico promossa dal Comune di Cremona e da AEM si è affermata come un modello di riferimento a livello nazionale. A dimostrazione del successo, gli impianti di igiene ambientale gestiti da AEM operano già al servizio dell’intera provincia di Cremona, mentre va progressivamente ampliandosi il bacino dei servizi di raccolta differenziata e trasporto di RSU. Va segnalata l’entusiastica cooperazione dei cittadini per la raccolta differenziata, grazie all’intensità delle campagne di informazione - per esempio per la sperimentazione della raccolta dell’organico - e alle iniziative di premi in base alle quantità di materiale conferito alla piattaforma comunale - Premi ‘Ciclo e Riciclo’ -. La scarsa abitudine dei cittadini ai sistemi di ripartizione non autonomi ha temporaneamente rallentato lo sviluppo della rete TLR Questo problema è stato superato con il miglioramento tecnologico delle apparecchiature e con la fornitura di tariffe e servizi diversificati. La realizzazione del termoutilizzatore di RSU ha incontrato notevoli resistenze da parte dei cittadini per i timori sulle potenziali emissioni. L’aspetto della compatibilità ambientale è stato quindi valutato con studi sulla situazione del territorio e sugli impatti ambientali. Oggi le effettive emissioni risultano inferiori a quanto previsto in fase di progettazione; è inoltre stimata una riduzione di 200 tonn di macroinquinanti all’anno rispetto a fonti energetiche convenzionali. AEM ha deciso di approfondire la problematica dell’accettazione sociale dell’impianto imboccando la strada della certificazione ambientale - ISO/EMAS -, in modo da garantire la corretta gestione ambientale dell’impianto. L’avviamento della seconda linea permetterà di rispettare le indicazioni della nuova normativa sui rifiuti, che prevede il deposito di rifiuti in discarica solo per la frazione inerte e residua da trattamenti di recupero o smaltimento di RSU.
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Rifiuti, Energia
01/01/92
120
Daniro Mandelli
117_80.doc — 61 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.