Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Castel San Pietro Terme / Castello21 - i CAstellani STudiano l'EcoLogia Locale

Castello21 - i CAstellani STudiano l'EcoLogia Locale

L'obiettivo di questo progetto è di porre le basi per la ridefinizione - laddove si riveli necessario - dello sviluppo del territorio comunale di Castel San Pietro Terme secondo il principio dello sostenibilità ed attraverso l'adozione di un processo di Agenda21 locale.In particolare, facendo seguito alla adesione alla Carta dei Principi delle Città Sostenibili Europee, la Carta di Aalborg, il Comune di Castel San Pietro Terme intende seguire un percorso di ricognizione delle esperienze esistenti di sostenibilità locale onde identificarne idee, metodi e strumenti per promuoverne la replica, totale o parziale, su altre tematiche per le quali esistono reali situazioni problematiche o non sostenibili.Queste ultime, nel contesto generale della qualità della vita sul territorio, saranno in seguito l'oggetto della discussione e delle proposte di pianificazione allargata tramite Forum permanente aperto alle organizzazioni di cittadini presenti sul territorio comunale ed ai singoli cittadini sensibili ed interessati al processo. Un percorso tuttora già in corso con organi quali il Consiglio Comunale dei Ragazzi, alla sua seconda legislatura, ed alla Associazione degli Amici del Sillaro, Forum per la valorizzazione ambientale della vallata del Fiume Sillaro, promossa dall'Amministrazione comunale e che riunisce oltre 20 organizzazioni della comunità castellana.Coinvolgimento e sensibilizzazione saranno quindi l'oggetto di una attenzione particolare da parte dell'amministrazione comunale che intende usare gli strumenti in proprio possesso per divulgare il principio dello sviluppo sostenibile in ambito locale e per ricorrere a strumenti di partecipazione nella definizione una "visione comune" sul futuro sostenibile del territorio comunale. Nella sua azione di comunicazione il Comune farà leva sullo scambio di esperienze di successo con le Città impegnate in processi di Agenda21 tramite i network nazionali e internazionali avvalendosi dei nuovi metodi di comunicazione telematici a fianco di quelli collaudati tradizionali. A supporto di quest'attività centrale concorrono strumenti quali gli indicatori e il Rapporto sulla Sostenibilità Locale, col loro tentativo di descrivere ambiente, città e società castellana in termini di sostenibilità. Detenere questo tipo di informazioni all'interno della struttura comunale consentirà, in primis, di effettuare scelte di pianificazione strategica e settoriale più mirate ed accorte. Contemporaneamente la discussione del Forum verso il Piano d'Azione per la sostenibilità castellana, avverrà sulla base di elementi oggettivi della realtà locale.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Provincia di Bologna, Centro Studi "Le Mille Città", Centro "CAMINA"
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 0
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 55.758,97
Ivano Serrantoni
None
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.