Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Cassinetta di Lugagnano / Il Piano di Governo del Territorio a "crescita zero" del Comune di Cassinetta di Lugagnano

Il Piano di Governo del Territorio a "crescita zero" del Comune di Cassinetta di Lugagnano

Il Piano di Governo del Territorio del Comune di Cassinetta è diventato un caso esemplare di piano a "crescita zero". Cassinetta infatti, applicando un modello di pianificazione strategica che dovrebbe essere comune a tutti gli strumenti di pianificazione urbanistica, è arrivata ad una scelta in totale controtendenza rispetto agli altri comuni dell'area - Ovest Milano -, decidendo di non autorizzare un'ulteriore crescita dell'insediamento urbano.\r Questa scelta è dovuta anche alla volontà di salvaguardare un territorio agricolo di valore che, caso unico nell'area milanese, costituisce circa l'80% del territorio comunale. Un territorio che conserva un rilevante valore storico e paesaggistico - ville storiche, Parco del Ticino - ma che dà anche lavoro alla maggioranza degli occupati del comune. \r L'elemento determinante del Piano, accanto all'accurata valutazione delle condizioni socio-economiche e ambientali, è stato però il percorso partecipativo, che ha permesso all'amministrazione comunale di compiere scelte in controtendenza ma condivise. Il percorso partecipativo ha accompagnato tutte le fasi del piano, non è stato relegato alla sola fase finale delle "osservazioni". I cittadini hanno così potuto condividerne l'impostazione, compiendo la scelta fondamentale di non ricorrere, come è ormai prassi, agli oneri di urbanizzazione per finanziare gli investimenti per lo sviluppo - quando non la gestione ordinaria - del Comune. Hanno scelto cioè di non "svendere" il territorio, anche se ciò significa un aumento della tassazione comunale.\r
None
None
Area urbana
Inferiore a 10.000 abitanti
Comune
Edilizia e Urbanistica
0
€ 0
0
Fondi propri
None
Domenico Finiguerra
http://www.comune.cassinettadilugagnano.mi.it/
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.