Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Carbonia / Carbonia landscape machine: Carbonia città del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale ed ambientale

Carbonia landscape machine: Carbonia città del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale ed ambientale

Il progetto "Carbonia landscape machine" rappresenta il risultato, complesso e coordinato, di politiche necessarie al rilancio dell'insieme del territorio messe in atto dall'amministrazione comunale, dal recupero e conversione della Miniera di Serbariu, fino al restauro e rigenerazione del patrimonio architettonico della città di fondazione moderna di Carbonia, che si pone in tal modo come esempio di interpretazione ampia e completa dei principi della Convenzione Europea del Paesaggio, declinata nei diversi aspetti delle politiche culturali, sociali, ambientali.

Il progetto mira a riqualificare in una prospettiva di sviluppo sostenibile il paesaggio moderno, urbano e minerario del XX secolo dimostrando inoltre che lo sviluppo sostenibile del territorio può essere raggiunto attraverso la partecipazione pubblica a tutti i livelli e la progressiva sensibilizzazione delle comunità.

Carbonia Landscape rappresenta la sintesi di una fusione virtuosa della vocazione storica industriale con un modello più moderno di sviluppo territoriale sostenibile. Questo modello è ben rappresentato dal recupero attivo e dalla conservazione dell'identità dei luoghi della città e del suo tessuto urbano ricreando le connessioni con i suoi villaggi satellite ed il contesto paesaggistico , che conferisce un nuovo significato al concetto di paesaggio in questo territorio. Attraverso azioni coordinate di salvaguardia, gestione e pianificazione, promosse dall'amministrazione comunale, sono stati realizzati interventi ed innescati processi che stanno determinando la riqualificazione ed il rilancio dei tratti identificativi della storia e della cultura di questo territorio. Partendo infatti dalla tutela del patrimonio del moderno, rappresentato sia dall'impianto urbano che dall'impianto minerario, il programma persegue la riconversione delle attività estrattive, oramai abbandonate, e la rigenerazione dell'intero sistema socio-economico. Il progetto ha costituito un riferimento importante per l'avvio di una nuova politica per le città di fondazione dell'intera Isola. Il modello Carbonia ha determinato la costituzione di una rete tra realtà analoghe che si è estesa anche all'estero concretizzandosi in protocolli d'intesa per programmi da attivare congiuntamente. Ha fatto della matrice storica della fondazione l'elemento di forza per realizzare le azioni contemporanee. La coesione sociale dovuta all'insediamento originario ed alla relativa comune attività lavorativa degli abitanti è stata organizzata in prassi partecipative sistematicamente utilizzate sia nelle scelte iniziali che nella realizzazione dei singoli interventi.

La realizzazione del programma generale si è inoltre basata su una stretta collaborazione istituzionale che ha visto il coinvolgimento diretto nelle specifiche attività dell'Università, della Regione, della Provincia Inoltre la partecipazione pubblica è stata anche tra gli enti che hanno collaborato alla realizzazione delle iniziative, come l'Università di Cagliari, il Parco Ambientale e Paesaggistico Geominerario.

Le attività di sensibilizzazione hanno avuto un ruolo determinante che ha accompagnato tutto il percorso del programma con una articolazione a vari livelli dei processi di diffusione e di formazione promossi e sostenuti dall'amministrazione comunale come parte integrante dell'intero processo. In questa logica si sono costituiti laboratori e master di ricerca sul progetto qualità Carbonia che hanno determinato gli avanzamenti del programma generale e che sono stati affiancati dalle attività di sensibilizzazione della popolazione e dei visitatori.

Progetto vincitore della II edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa - 2010-2011 - in attuazione dell'Art.11 della Convezione Europea del Paesaggio.
Università di Cagliari
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Edilizia e Urbanistica, Territorio e Paesaggio
01/01/06
72
€ 63.000.000
UE
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Dal 2001 al 2007 un totale di 63.000.000 Euro sono stati investiti dalla UE, nazionale e fonti di finanziamento regionale. Il comune di co-finanziato per il 12% dell'intera partecipazione - oltre 6.000.999 Euro -
Giuseppe Casti
1022_336.pdf — 311 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.