Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Brescia / Gli acquisti verdi al Comune di Brescia

Gli acquisti verdi al Comune di Brescia

L'Assessorato all'Ambiente ed al Verde Pubblico, nell'ambito dei progetti elaborati dal gruppo di lavoro di Agenda 21 per la riduzione dei rifiuti, ha organizzato nell'autunno del 2005, con il supporto di ASM Brescia SpA, un ciclo di incontri per illustrare la normativa e gli aspetti principali legati ai Green Public Procurement rivolto al personale preposto alle acquisizioni di beni e servizi dell'ente e degli altri comuni ed enti presenti sul territorio - comuni limitrofi, Provincia, ASM Brescia SpA, Brescia Mobilità, Spedali Civili, ASL -. Successivamente è stato costituito all'interno dell'Ente un gruppo di lavoro per definire le strategie di intervento per la concreta applicazione degli aspetti approfonditi nel corso. In particolare, si è deciso di agire per fasi, privilegiando in un primo momento le azioni dirette alla acquisizione di beni e servizi, successivamente individuando azioni consistenti in buone pratiche di comportamento da parte del personale dipendente per ottimizzare l'impatto degli acquisti ed, infine, prevedendo la condivisione con gli altri enti dei risultati delle esperienze maturate.

Alla data odierna il Comune di Brescia ha provveduto:

- All'acquisto del 70% di carta da stampa riciclata; - All'acquisto del 100% di carta igienica e di tovagliolini riciclati;

- All'acquisto di 17 frigoriferi e lavatrici di classe energetica A+ ;

- All'affidamento del servizio di pulizia per tutti gli immobili comunali e gli uffici giudiziari con inserimento di criteri ecologici: prescrizioni per smaltimento con differenziazione, utilizzo di detergenti biodegradabili - privi di fosforo e fosfati - e con marchio Ecolabel o equivalenti requisiti, utilizzo di contenitori riciclabili;

- All'affidamento del servizio per la disinfestazione della zanzara tigre con la previsione di utilizzo di insetticidi a basso impatto ambientale - deltametrina -;

- All'acquisto del 20% di pneumatici rigenerati per il proprio parco auto;

- All'acquisto di 14 automobili nuove alimentate a metano ed all'installazione di impianti a metano su altre 10 automobili. Inoltre, è in corso una sperimentazione per l'utilizzo di cartucce delle stampanti e di toner delle fotocopiatrici riciclati.

Per quanto riguarda le iniziative volte al risparmio energetico sono in corso di definizione interventi volti a migliorare il rendimento degli edifici per limitare le dispersioni di calore e migliorare il confort complessivo. Interventi significativi sono previsti anche per l'uso di fonti rinnovabili quali una centrale che prevede impianti di geotermia per il riscaldamento di utenze pubbliche a Caionvico, l'installazione di numerosi pannelli fotovoltaici su edifici pubblici e privati e una piccola centrale di teleriscaldamento realizzata con le tecnologie più moderne a Buffalora. Per altro verso si è continuato nella formazione del personale su tali tematiche facendo partecipare 5 dipendenti a corsi organizzati dal Comune di Cremona. Da ultimo risulta utile rammentare che, nell'ambito delle iniziative volte alla riduzione dei rifiuti, nella scorsa estate il Settore Ambiente ed Ecologia ha proposto agli organizzatori delle principali feste e sagre locali l'utilizzo di stovigliame biodegradabile in mater B. L'obiettivo finale, su preciso indirizzo dato dall'Assessore, è quello di cercare di creare una rete fra amministrazioni locali per confrontare le reciproche esperienze al fine di dare sempre maggior risalto alle tematiche in argomento. In conclusione, l'introduzione di procedure per gli acquisti verdi si è rivelata estremamente positiva soprattutto per il fatto che gradualmente sta crescendo una sensibilità generalizzata verso i temi dello sviluppo sostenibile e dei consumi consapevoli. Inoltre, si sono create le condizioni affinché le esperienze che in precedenza venivano realizzate solo sulla base di sensibilità isolate diventino procedure standard applicate uniformemente in tutto l'ente.

Conclusa la prima fase - acquisizione - è in avvio la seconda fase del progetto che prevede l'introduzione negli uffici di buone pratiche sulla sostenibilità - risparmio ed efficienza energetica, riciclaggio -
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Rifiuti
01/01/07
12
Nunzio Pisano
760_163.doc — 40 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.