Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Bolzano / MONITORAGGIO - Servizio Nonni Vigili e pedibus

MONITORAGGIO - Servizio Nonni Vigili e pedibus

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

Il servizio di sorveglianza presso gli attraversamenti pedonali svolto dai Nonni Vigili ed i percorsi di accompagnamento pedibus rendono più sicuro il percorso casa-scuola, consentendo ai genitori di far percorrere il tragitto ai bambini a piedi o in bicicletta. Questa scelta risulta alternativa al trasporto in auto dei bambini, con conseguenti effetti benefici per l’ambiente. Si riducono infatti il traffico automobilistico privato e le emissioni inquinanti che ne derivano, a favore di una mobilità attiva a piedi o in bicicletta. I dati statistici rilevati dalla Polizia Municipale per l’anno 2018 mostrano che oltre il 70% degli alunni delle scuole elementari raggiunge la scuola a piedi o in bicicletta (51,7% a piedi e 20,5% in bicicletta).

Obiettivi raggiunti
  • Riduzione dei fattori di pressione sull'atmosfera


Risultati in campo economico
Obiettivi raggiunti

Risultati in campo sociale

Oltre il 70 % degli alunni delle scuole elementari raggiunge la scuola a piedi o in bicicletta invece che venire trasportato dai genitori in automobile. La riduzione del traffico a favore di forme sostenibili di mobilità comporta una riduzione delle emissioni inquinanti con conseguente miglioramento della qualità dell’aria, riducendo di fatto i rischi sulla salute. Al contempo, diversi studi dimostrano che la mobilità attiva a piedi o in bicicletta nell’effettuazione degli spostamenti quotidiani migliora le condizioni fisiche in termini di prevenzione dei rischi di malattie cardiovascolari. Nel caso dei bambini della scuola primaria, il raggiungimento a piedi o in bicicletta della scuola comporta anche un migliore sviluppo delle capacità di orientamento ed autonomia e ne favorisce la socializzazione.

La ricaduta è inoltre positiva in termini di sensibilizzazione riguardo alla mobilità sostenibile in quanto questo servizio tende a coinvolgere e sensibilizzare i genitori verso scelte di mobilità alternativa all’uso dell’auto privata.

Ai fini dell’integrazione sociale va considerato che la figura del Nonno Vigile è costituita da persone pensionate rientranti nella terza età. Si tratta quindi di un’importante opportunità di reinserimento di persone anziane in attività socialmente utili. Inoltre la figura del Nonno Vigile è un importante esempio per i bambini, con i quali viene istaurato un rapporto di fiducia e reciproco rispetto, che proprio per la differenza di età viene ricondotto al rapporto nonno-bambino.

Obiettivi raggiunti
  • Riduzione dei rischi sulla salute
  • Promozione dello scambio culturale e agevolazione dell’integrazione sociale
  • Sensibilizzazione dell'opionione pubblica in tema di sviluppo sostenibile


Modalità di realizzazione


Creazione di partnership e collaborazioni

Per il coordinamento dei Nonni Vigili viene incaricata una cooperativa sociale, che gestisce le presenze e l’attività dei singoli Nonni Vigili in stretta collaborazione con l’Ufficio Mobilità del Comune e la Polizia Municipale. La formazione dei singoli Nonni Vigili viene fatta dal personale della Polizia Municipale.

 

Obiettivi raggiunti
  • Creazione di collaborazioni tra soggetti pubblici e soggetti privati

Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari

Per questo progetto vengono coinvolte in modo particolare le scuole, il cui ruolo è molto importante. Ci sono confronti con la dirigenza delle singole scuole per confrontarsi riguardo alle esigenze rilevate dalle scuole stesse in merito al percorso casa-scuola degli alunni (punti critici, richiesta di percorsi di accompagnamento ecc.). Alle scuole viene richiesto di collaborare in particolare raccogliendo i nominativi dei bambini interessati ai percorsi di accompagnamento e raccogliendo i riscontri da parte dei genitori.

Inoltre la Polizia Municipale svolge percorsi didattici di educazione stradale in molte classi delle scuole elementari.

Attività realizzate
  • Comunicazioni presso scuole, associazioni di cittadini di vario tipo o altre strutture non direttamente coinvolte nella realizzazione del progetto

Formazione delle unità operative

La formazione dei singoli Nonni Vigili viene fatta dal personale della Polizia Municipale. I Nonni Vigili vengono istruiti sulle modalità di corretto svolgimento del loro servizio e vengono affrontate tutte le criticità riscontrate durante lo svolgimento dello stesso.

Attività realizzate
  • Formazione del personale coinvolto mediante corsi

Integrazione con altre attività e sviluppi futuri

Il progetto Nonni Vigili si inserisce in un programma più ampio di interventi a livello infrastrutturale e comunicativo in direzione della mobilità sostenibile. Si inserisce infatti all’interno di una politica di promozione della mobilità ciclabile, con interventi infrastrutturali di completamento e messa in sicurezza della rete di piste ciclabili. Vengono inoltre favoriti interventi di tutela dei pedoni con abbattimento delle barriere architettoniche e miglioramento dei percorsi pedonali e viene attuata la chiusura di alcune “strade scolastiche” al momento dell’ingresso e dell’uscita degli alunni.

 

Attività realizzate
  • Integrazione della componente ambientale nelle altre politiche dell’ente
  • Miglioramento della coerenza delle politiche e delle azioni attuative


Criticità


Criticità affrontate

In alcuni casi risulta difficile il coinvolgimento della singola scuola. Molte scuole capiscono l’importanza di questo servizio a vantaggio degli alunni e della cittadinanza ma in alcuni singoli casi è capitato che il coinvolgimento della scuola venisse percepito come un onere aggiuntivo e che ci fosse qualche problema nella tempestiva gestione delle comunicazioni (es. comunicazione delle variazioni di orario di entrata/uscita degli alunni).

 

Tipologia criticità
  • Coordinamento tra le unità organizzative


Trasferimento dell'esperienza


Elementi innovativi e attività per il trasferimento dell'esperienza

In occasione di convegni sul tema della mobilità sostenibile viene presentata l’esperienza di Bolzano riguardo al servizio Nonni Vigili.

Nel caso della Moldavia, una delegazione guidata dal Capo della Polizia interessata a studiare il caso di Bolzano è stata ospite a Bolzano, dove sono stati organizzati incontri con i responsabili comunali, con la cooperativa che gestisce il coordinamento e con delegati dei Nonni Vigili. Sull’esempio di Bolzano hanno quindi introdotto il servizio Nonni Vigili anche il Moldavia.

Strumenti per il trasferimento dell'esperienza
  • Produzione di documenti e rapporti sull'attività svolta
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.