Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Bari / V.E.L.A. - Verso una Ecogestione Locale dell'Ambiente

V.E.L.A. - Verso una Ecogestione Locale dell'Ambiente

Il Comune di Bari ha già attivato il processo di Agenda 21 Locale nell'ottobre del 2002, mediante un progetto finanziato nell'ambito del P.O.R. Puglia 2000-2006 - Misura 5.2 - Area di Azione 1. Il presente progetto agisce, quindi, in completamento di quello già avviato, ponendosi come scopo principale, oltre al potenziamento ed alla prosecuzione della parte dedicata alla partecipazione ed al coinvolgimento degli stakeholder ed alla gestione del Forum e dei relativi gruppi di lavoro, l'implementazione di tutte quelle attività, connesse allo sviluppo ed all'aggiornamento continuo del RSA, indispensabili a garantire una corretta ed efficace gestione della conoscenza ambientale. L'Amministrazione Comunale intende dare continuità alle azioni già intraprese, in modo da tenere vivo l'interesse della cittadinanza e delle parti interessate sul processo di Agenda 21 e su tutte le tematiche mirate alla protezione dell'ambiente ed alla definizione di obiettivi di sostenibilità urbana e territoriale. Le azioni previste sono si seguito riportare, ponendo l'attenzione sui tempi, sugli obiettivi e i risultati attesi ad esse correlati: 1 Azioni di coinvolgimento e sensibilizzazione - durata totale: 12 mesi - 1.1 Divulgazione e sensibilizzazione continua - 12 mesi - 1.2 Gestione del Comitato di Progetto - 12 mesi - 1.3 Giornate a tema - sono previsti due incontri, durante il settimo e il dodicesimo mese - 2 Gestione del Forum permanente di Agenda 21 - strumenti per l'aggiornamento continuo del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente - durata totale: 12 mesi - 2.1 Incontri di Forum - sono previsti tre incontri, durate il primo, il sesto e il dodicesimo mese - 2.2 Attività dei gruppi di lavoro tematici - incontri mensili nei 12 mesi di durata del progetto - 2.3 Definizione di indicatori e metodologie - 6 mesi a partire dall'avvio del progetto - 3 Attività di auditing e Rapporto sullo Stato dell'Ambiente - durata totale: 12 mesi - 3.1 Attività di auditing - 7 mesi a partire dall'avvio del progetto - 3.2 Aggiornamento continuo del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente - 6 mesi a partire dal settimo mese -
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
ASL BA/4, ARPA Puglia, Provveditorato agli Studi di Bari, CCIAA, Politecnico di Bari, Università di bari, Associazione degli Industriali della Provincia di Bari, AMTAB spa, AMGAS spa, AMIU spa, SEAP spa, Autorità Portuale di Bari
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
12/11/04
12
€ 181.081
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 126.238,97
Nicola Trizio
http://www.barivelambiente.it/
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.