Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Bari / SEMINA - Sistemi Evoluti per la Mobilità Intelligente in Network urbani Agili

SEMINA - Sistemi Evoluti per la Mobilità Intelligente in Network urbani Agili

Il progetto nasce dall’esigenza del Comune di Bari di integrare le diverse soluzioni per la mobilità avviate in questi anni nell’ambito del programma Bari Smart City, in un sistema integrato di monitoraggio della mobilità sostenibile e intelligente di Bari. 

Il fabbisogno espresso dal Comune di Bari è di realizzare un sistema evoluto per la gestione della mobilità sostenibile che possa fornire dati all’urban control center (UCC) che l’Amministrazione comunale di Bari sta sviluppando, per misurare la “smartness” della città per tutte le determinanti del benessere: sostenibilità, inclusione, agilità e spirito innovativo (dinamica e creativa).

Il Living Lab SEMINA, oltre a fornire un servizio innovativo in materia di mobilità, intende essere nel tempo un riferimento per tutti gli operatori della mobilità che nel tempo contribuiranno al programma Bari Smart City.

Il primo elemento costitutivo del Living Lab è rappresentato da una piattaforma informativa in grado di raccogliere e archiviare dati (in modalità “open”) sul traffico urbano e sui comportamenti dei cittadini in ambito mobilità (uso di mezzi pubblici, frequenza degli spostamenti con mezzi alternativi, tasso di occupazione del park&ride, ecc.) provenienti da fonti diverse e raccolti con metodi di rilevazione non omogenei. Il sistema, attraverso un adeguato modello di analisi e lo sviluppo di specifici algoritmi permetterà di identificare criticità del sistema urbano degli spostamenti definendo i percorsi più idonei per lo sviluppo di iniziative di mobilità sostenibile. Lo sviluppo di un innovativo sistema di rilevazione dei dati sulla mobilità, rappresenta il secondo elemento costitutivo del Living Lab.
Attraverso un dimostratore, costituito da un set di sensori innovativi collocati su un parco di mezzi alternativi (e in particolare bici elettriche) messi a disposizione dall’utenza finale, la piattaforma informativa potrà analizzare le abitudini di movimento dei cittadini. L’applicazione di modelli di analisi e di soluzioni evolute per la rilevazione dei dati permetterà di realizzare il Sistema di Supporto alle Decisioni per la Mobilità, la cui interfaccia con i cittadini e con l’Utenza finale sarà rappresentata dal “Cruscotto della mobilità sostenibile”: un set di indicatori selezionati fornirà via web e in modalità open un quadro completo delle condizioni della mobilità nella città di Bari. Il Cruscotto non resterà però uno strumento destinato al solo uso della Pubblica Amministrazione; l’obiettivo del Living Lab è di identificare, in partecipazione con i cittadini, le modalità con cui i dati sulla mobilità urbana possano essere utilizzati per l’ottimizzazione degli spostamenti individuali. Attraverso lo sviluppo di opportune “App” per dispositivi mobili si esplorerà la possibilità che il cittadino possa definire un proprio personale “piano della mobilità individuale” in grado di ottimizzare gli spostamenti riducendo il tempo perso nel traffico.
Il cruscotto della Mobilità sostenibile si potrà integrare con l’”Urban Control Center” contribuendo alla misurazione complessiva della smartness della città di Bari.

Il Comune di Bari ha ricevuto per questo progetto il premio "Smart Communities" allo SMAU 2014.

Planetek Italia SRL (capofila), Mac&Nil SRL, Sitael SPA, Politecnico di Bari
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Mobilità
15/04/14
12
680.972
Commissione Europea

Cofinanziamento 393.613,20 € P.O. FESR PUGLIA 2007-2013 – Bando “Supporto alla crescita e sviluppo di PMI specializzate nell’offerta di contenuti e servizi digitali – Apulian ICT Living Labs – Verso Puglia Digitale 2020  

semina@planetek.it
http://www.progettosemina.it/
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.