Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Bagnoli Irpino / Piano di iniziative di tutela ambientale del Comune di Bagnoli Irpino

Piano di iniziative di tutela ambientale del Comune di Bagnoli Irpino

Con deliberazione di C.C. n. 36 del 27/09/2010, il Comune di Bagnoli Irpino ha approvato un "Piano di iniziative di tutela ambientale da realizzarsi in territorio comunale". Il Piano raccoglie dieci iniziative:\r 1 - REALIZZAZIONE SEZIONE SITO COMUNALE DEDICATO AI TEMI AMBIENTALI\r La scelta di destinare uno spazio sul sito comunale deriva dalla convinzione che la partecipazione e condivisione delle iniziative comunali siano il miglior veicolo sia per essere "credibili", sia per indurre comportamenti ecocompatibili ed in generale una "coscienza ambientale". Si segnalano, tra l'altro, la sezione sull'acqua, per la pubblicazione periodica dei dati delle analisi condotte e la sezione sui rifiuti, il messaggio del Sindaco e la possibilità di inviare le "faq" per la migliore raccolta degli stessi.\r 2 - RACCOGLIAMO GLI OLI ESAUSTI\r Il Comune ha distribuito ai nuclei familiari 600 taniche per la raccolta degli oli esausti, organizzando un servizio di svuotamento periodico.\r 3 - PORTA LA SPORTA. ACQUISTO BORSE IN COTONE.\r Il Comune, con deliberazione di G.C. n. 126 del 7/10/2010, ha aderito alla ben nota iniziativa "Porta la sporta", provvedendo all'acquisto di 1.300 borse di cotone per la spesa: ogni famiglia di Bagnoli Irpino ha ricevuto una borsa ed il materiale pubblicitario del sito Porta la Sporta.\r 4 - ACQUA BENE COMUNE E PATRIMONIO DELL'UMANITA'.\r Si segnala in merito:\r a - Approvazione Ordine del giorno, disposta con deliberazione di C.C. n. 32 del 3/08/2010 che sancisce che:\r - il servizio Idrico e gli altri servizi di interesse generale sono privi di rilevanza economica;\r - l'acqua è un bene comune, un diritto umano universale non assoggettabile a meccanismi di mercato;\r - la disponibilità e l'accesso individuale e collettivo all'acqua sono garantiti in quanto diritti inalienabili e inviolabili della persona umana;\r - la proprietà e la gestione del servizio idrico devono essere pubbliche e improntate a criteri di equità, solidarietà - anche in rapporto alle generazioni future - e rispetto degli equilibri ecologici;\r - il consumo umano nelle risorse deve avere la priorità rispetto agli altri usi;\r - il servizio idrico integrato è un servizio pubblico essenziale, di interesse generale, e come tale non soggetto alla disciplina della concorrenza ma rientrante nella competenza esclusiva della Regione - art. 117 Cost. - che deve essere gestito con meccanismi che garantiscano la partecipazione sociale;\r - di sottoscrivere il MANIFESTO DELL'ACQUA a cura del Comitato Internazionale per il Contratto Mondiale sull'Acqua;\r b - Modifica statuto comunale, operata con deliberazione di C.C. n. 41 del 27/09/2010 per inserire nello stesso, tra i principi cui si ispira l'azione comunale, il riconoscimento dell'acqua come bene pubblico e patrimonio dell'umanità e di tutte le specie viventi e che l'accesso all'acqua potabile è un diritto umano fondamentale non assoggettabile a norme di mercato...";\r Quanto innanzi descritto è preliminare al Piano elaborato, il quale, sul tema dell' ACQUA reca:\r c - Adozione progetto doccialight.\r Iniziativa di risparmio idrico-energetico indirizzata a tutti gli impianti sportivi - pubblici e privati - e alle strutture turistico ricettive che rivolta ad ottenere un'incisiva riduzione degli enormi sprechi di acqua e di energia che comunemente caratterizzano le strutture sportive e le aziende turistico-ricettive attraverso l'installazione di Erogatori per doccia a Basso Flusso - EBF -.\r d - Che buona la nostra acqua!\r Campagna finalizzata ad incentivare l'utilizzo dell'acqua dell'acquedotto. \r 5 - I NOSTRI AMICI PIPISTRELLI\r Campagna per la diffusione delle batbox sul territorio comunale.\r 6 - DELIBERA SALVARONDINI\r E' la delibera proposta dalla LIPU, con la quale si sancisce il divieto di distruggere i nidi di rondine, balestruccio e rondone.\r 7 - REALIZZAZIONE MATERIALI FORMATIVI/INFORMATIVI PER LE SCUOLE\r Tutti gli studenti hanno ricevuto dei materiali informativi elaborati dagli uffici comunali dedicati alla corretta raccolta e smaltimento dei rifiuti.\r 8 - SALVIAMO UN ALBERO\r Il progetto, partendo da lezioni sul tema della produzione della carta, ha coinvolto le scuole nella raccolta differenziata di carta e cartone. \r 9 - GUIDA ALL'UFFICIO ECOLOGICO\r Piccola guida per l'Ufficio "ecocompatibile" finalizzata a divulgare una serie di comportamenti a ridotto impatto ambientale. E' stata realizzata dall'ufficio di segreteria e consegnata al personale in servizio. Si prevede una distribuzione non limitata al contesto comunale.\r
Il Comune ha vinto l'edizione 2011 del Premio nazionale "Comuni a 5 stelle" nella categoria Nuovi stili di vita
None
Area urbana
Inferiore a 10.000 abitanti
Comune
Strategie partecipate e integrate
0
€ 0
0
Fondi propri
None
Aniello Chieffo
http://www.bagnoli-laceno.it/eco_comune/index.php
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.