Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Associazione / Svi.med. – Centro Euromediterraneo Sviluppo Sostenibile Onlus / ECOGDO - La prevenzione dei rifiuti verso l’economia circolare – un modello da Nord a Sud Italia

ECOGDO - La prevenzione dei rifiuti verso l’economia circolare – un modello da Nord a Sud Italia

Attraverso il supporto del progetto europeo CENSE “Circolar Economy form North to South Europe” e del Ministero dell’Ambiente, Svimed (Centro Euromediterraneo Sviluppo Sostenibile Onlus) dall’ottobre 2015 porta avanti un programma di riduzione dei rifiuti tra i Comuni di Ragusa e Siracusa e la Grande Distribuzione Organizzata (GDO) per replicare in Sicilia, nuove esperienze di prevenzione e riduzione dei rifiuti capitalizzando altri progetti a livello nazionale, adattandoli allo specifico contesto regionale siciliano.

Con il progetto ECOGDO si intende supportare l’attuazione del Programma Nazionale di Prevenzione dei Rifiuti al Sud Italia attraverso la standardizzazione di un modello nazionale di sinergie tra ente pubblico e GDO, con i rispettivi strumenti di implementazione del processo.

Il modello da cui si parte è il progetto LIFE + “NO.WASTE” – NO.WA” che ha implementato un piano di prevenzione/riduzione dei rifiuti insieme alla Grande Distribuzione nei Comuni di Reggio Emilia e Trento.

Le azioni del progetto ECOGDO saranno attivate a Ragusa e Siracusa in un percorso virtuoso accompagnato da una Campagna di educazione e sensibilizzazione dei cittadini come protagonisti quotidiani delle scelte di acquisto e di consumo.

Il risultato finale sarà la validazione di un modello per la riduzione dei rifiuti della GDO, che può essere promosso dalle autorità competenti, nazionali e regionali, per una facile applicazione e integrazione nei piani locali di Prevenzione dei Rifiuti di altri comuni.

Il progetto ECOGDO, coordinato dallo Svimed, è stato selezionato tra quelli finanziabili nell’ambito del “Bando pubblico per l’attribuzione di contributi economici a soggetti pubblici e privati per azioni aggiuntive e funzionali a progetti e programmi in materia di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti, già finanziati in quota parte dall’UE” del Ministero dell’Ambiente, Direzione Regionale Rifiuti e l’Inquinamento, con DD n. 58 RIN del 6/8/2015, poi rettificato con DD n. 132 RINDEC del 16/12/2015.

Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comuni (più di uno)
01/10/15
21
Finanziamento totale: € 130.600,00 - Quota MATTM: € 122.600,00
Ministero dell’Ambiente e Tutela del territorio e del Mare

Strumento di finanziamento:  Fondi nazionali (Ministero dell’Ambiente e Tutela del territorio e del Mare)

Bando pubblico per l’attribuzione di contributi economici a soggetti pubblici e privati per azioni aggiuntive e funzionali a progetti e programmi in materia di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti, già finanziati in quota parte dall’UE” del Ministero dell’Ambiente, Direzione Regionale Rifiuti e l’Inquinamento, con DD n. 58 RIN del 6/8/2015, poi rettificato con DD n. 132 RINDEC del 16/12/2015.

Barbara Sarnari
info@svimed.eu
www.nowastenet.eu/ecogdo; http://www.nowastenet.eu/website/monitoraggio-e-risultati/
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.