Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Area metropolitana / Città metropolitana di Torino / PASCaL Percorsi pArtecipati Scuola-Casa-Lavoro

PASCaL Percorsi pArtecipati Scuola-Casa-Lavoro

PASCaL Percorsi pArtecipati Scuola-Casa-Lavoro, vede come capofila la Città metropolitana di Torino, in partenariato con 16 Comuni. Il progetto coinvolge un ampio territorio, che dal capoluogo stesso investe la cintura torinese da sud-est a sud-ovest, caratterizzata da una forte mobilità da e verso Torino e verso le principali zone industriali e commerciali (Beinasco, Moncalieri, Piossasco, Carmagnola, Chieri), proseguendo lungo la fascia collinare, marginale per i servizi, ma origine di una forte mobilità verso il Torinese, verso il Chierese e il Carmagnolese (Pecetto, Pino T.se, Mombello di Torino, Pralormo),e ancora verso la Bassa Val di Susa (Almese, Avigliana, Caprie) estremamente critica per gli spostamenti verso e da Torino. L’area interessata dal progetto si completa con i principali poli attrattori storici: Pinerolo, Chivasso, Ivrea, con il vicino Borgofranco d’Ivrea.

Il progetto si sviluppa sui seguenti assi portanti:

  • la realizzazione di programmi di formazione, educazione e progettazione partecipata, formazione di mobility manager scolastici e aziendali, disseminazione sul territorio delle esperienze pilota dei Piani di Mobilità Scolastica Sostenibile;
  • la realizzazione, da parte dei Comuni coinvolti, di servizi e/o infrastrutture di mobilità collettiva e/o condivisa (pedibus, messa in sicurezza di percorsi pedonali, realizzazione di piste ciclabili e ciclovie, bike sharing, biciclette a pedalata assistita, car sharing, car pooling scolastico e aziendale, estensione del trasporto a chiamata Mebus, sperimentazione dei buoni mobilità con sconti per l’acquisto di beni, riconoscimenti ai dipendenti delle aziende/enti del territorio coinvolto di incentivazioni economiche accessorie allo stipendio proporzionate ai km percorsi).

Queste iniziative sono attuate in funzione delle varie specificità territoriali nell’ambito dei sottoprogetti realizzati dai Comuni partner.

La Città metropolitana di Torino, oltre che capofila di progetto, è soggetto attuatore del sottoprogetto Citymetromob, che prevede la sperimentazione del car pooling aziendale e scolastico, l’implementazione di strumenti di Mobility management aziendale e di Area più efficaci rispetto a quelli già in uso, dialoganti con le Centrali della Mobilità della Regione Piemonte e della Città di Torino, e l’istituzione di una Piattaforma pubblica per la mobilità condivisa, avviando la sperimentazione di un servizio di Mobility as a Service.

Il progetto ha vinto il bando del Ministero per l’Ambiente, la Tutela del Territorio e il Mare per il finanziamento di progetti nell’ambito del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”, classificandosi al primo posto nella graduatoria.

Comuni di lmese, Avigliana, Beinasco, Borgofranco d’Ivrea, Caprie, Carmagnola, Chieri, Chivasso, Ivrea, Mombello di Torino, Moncalieri, Pecetto T.se, Pinerolo, Pino T.se, Piossasco, Pralormo
Area urbana
Oltre 1.000.000 abitanti
Comuni (più di uno)
Mobilità
01/07/18
2.584.688
Ministero per l’Ambiente, la Tutela del Territorio e il Mare
http://www.cittametropolitana.torino.it
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.